Via Crucis

 

SETTIMA STAZIONE

Gesù è caricato della croce

 

V. Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo
R. Perché con la tua Santa Croce hai redento il mondo

Dopo averlo schernito lo spogliarono della porpora e gli rimisero le sue vesti, poi lo condussero fuori per crocifiggerlo (Mc 15, 20).

MEDITAZIONE
I soldati si sono presi burla di lui. Ma ora basta con il gioco. 
È stato condannato a morte: si esegua la sentenza. 
Gli ridanno le vesti, lo caricano della croce.
Ora Gesù è veramente il maestro che precede i suoi discepoli, il sacerdote che sale l'altare del sacrificio, l'agnello che porta su di sé il peccato del mondo.
Con la croce sulle spalle Gesù va “fuori”: come proscritto che esce dalle mura della città, come capro espiatorio allontanato dall'accampamento, come il figlio della parabola cacciato fuori dalla vigna e ucciso.
Allora, dietro Gesù, comincia il grande ritorno dell'uomo nella casa del Padre.
Camminando verso il Golgota. Gesù indica all'uomo smarrito la via della salvezza.
Gesù è là, in attesa dell'ultimo uomo, per portare con lui il peso della vita.

ORAZIONE
Gesù, maestro di verità, carico della croce ascendi il monte della rivelazione superna: disvela a tutti i popoli il mistero della salvezza.
Gesù, sacerdote santo, carico della croce ascendi il colle del sacrificio: unisci alla tua oblazione il travaglio di tutte le nazioni.
Gesù, buon pastore, carico della croce ascendi la santa montagna: raduna tutte le genti presso l'albero della vita.

Padre nostro ..

Santa Madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore.