Coroncina alla Divina Misericordia 

La coroncina si  inizia recitando  1 Pater 1 Avre ed 1 Credo;

si prosegue poi in questo odo:

 

a) sui grani grossi, una volta:

Eterno Padre
Ti offro il Corpo e il Sangue l'Anima e la Divinità
del Tuo dilettissimo Figlio Nostro Signore Gesù Cristo
in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero.

 

b) sui grani piccoli, dieci volte:

Per la Sua dolorosa Passione abbi misericordia di noi e del mondo intero.

 

c) alla fine della Corona, si dice tre volte:

Dio Santo Dio Forte Dio Immortale’k’
abbi pietà di noi e del mondo intero.

 

——————-

 

Nel Diario si leggono le parole di Gesù:

‘La mia misericordia avvolgerà in vita e specialmente nell'ora della morte le anime che reciteranno questa coroncina’

 

 

SUOR MARIA FAUSTINA KOWALSKA

 

Suor Maria Faustino Kowalska, della congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia, nacque in Polonia nel 1905 e visse per soli 33 anni.

Suor Faustino era la terza di dieci figli educati cristianamente dai genitori e già da bambina manifestava la sua vocazione religiosa. Frequentò la scuola per appena tre anni e presto prese servizio in famiglie come domestica per mantenersi e aiutare la sua famiglia.

A 18 anni scelse di scappare di casa per sfuggire al parere contrario dei suoi genitori i quali non volevano che divenisse suora.

Girovagò per vari conventi che la rifiutavano e prese ancora servizio come domestica  presso una signora prima di essere accolta tra le suore della B V della Misericordia in Varsavia.

Il suo Diario è il tesoro che Suor Faustino lascia a tutte le anime che desiderano costruire un rapporto d’amore con Gesù, lo Sposo con il quale lei dialoga ogni giorno e dal quale scaturiscono tutte le grazie e la infinita Misericordia.

È definita la suora Apostola della Divina Misericordia per le varie iniziative a cui è sta chiamata dalla Divina Grazia per divulgare nel mondo il dono della grande e infinita Misericordia di Dio verso l’umanità bisognosa di essere salvata.

Il Diario di Suor Faustina è scuola di vita spirituale, è una guida ricca di consigli pratici e un linguaggio semplicissimo per tutte le anime che desiderano crescere  nello spirito, conoscere e sperimentare, pur nelle infinite difficoltà, la vita nascosta dei Santi che vivono un rapporto mistico con Dio, un’intimità colma d’amore e condivisione delle gioie grandi e delle profonde sofferenze di Dio per la salvezza delle anime.

La vita di Suor Faustina è anche la storia di una ragazza che vede, parla, gioisce e soffre con Gesù, Maria Santissima, gli Angeli, i Santi del Cielo e le anime del purgatorio.

Suor Faustina, nell’umiltà e nell’obbedienza, nella sopportazione e nell’offerta completa di sé alla Santa Volontà, accetta di soffrire nascostamente le stigmate per amore verso il suo Sposo che la ricolma di tanti doni come l’ubiquità e la profezia a servizio della conversione delle anime.

Il papà Santo Giovanni Paolo II nel 1980, sensibile al richiamo della Divina Misericordia suscitato da Gesù tramite Suor Faustina, scrive l’Enciclica Dives in Misericordia e nel 2000 santifica la suora e istituisce la Festa della Divina Misericordia la prima domenica dopo Pasqua.

 

Il confessore di Suor Faustina fu Michal Sopocko.

Dopo anni di tribolazioni ansie e incertezze, finalmente nel 1933 Suor Faustina ottenne la grazia di incontrare il confessore che desiderava: don Michal Sopocko il quale, oltre che essere la sua guida in terra secondo le disposizioni di Gesù di portare a termine la missione di diffondere la devozione alla Divna Misericordia, aiutò la Santa a trovare il pittore che dipinse l’immagine del Gesù Misericordioso: il quadro fu esposto a Vilnius (ora città della Lituania) nella chiesa Porta dell’Aurora.

Fu don Sepocko a scrivere la Costituzione della nuova Congregazione delle Suore di Gesù Misericordioso.